Blog

Il matrimonio sui social network

Social network ovvero Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter ma anche App tra le più disparate. Anche il matrimonio diventa protagonista dell’era digitale ed ecco consigli e suggerimenti direttamente dal web per rendere il giorno più bello della vostra vita davvero memorabile e “incancellabile”.

Organizzare  e promuovere il matrimonio sui social network non solo è divertente ma permette davvero di non dimenticare alcun dettaglio e soprattutto di tagliare i costi dal budget, con classe ed eleganza. Tutti oggi hanno un computer o uno smartphone o ancora un tablet dai quali connettersi e monitorare l’evento in tempo reale, restando aggiornati e condividendo foto e commenti in pochissimi secondi.

Perché allora non approfittarne per promuovere il proprio matrimonio e divertire i propri ospiti già prima dell’inizio della festa? Senza dimenticare il coinvolgimento assicurato per chi non è riuscito ad essere presente o abita troppo lontano per partecipare.

- Alcuni consigli per promuovere il matrimonio sui social network

Forse non tutti ne sono al corrente ma oggi esiste una nuova figura professionale valida ed efficiente, dedita in modo esclusivo alla gestione e promozione del grande evento sul web e sui social network: si tratta del social media manager che negli Stati Uniti è già diventato un Social Media Wedding Concierge, in grado di raccontare passo dopo passo il matrimonio sui social network. Un fenomeno quello del liveblogging già diffuso in altri settori e che non poteva mancare di guadagnarsi un posto in prima fila anche nell’organizzazione del matrimonio.

Ma dal momento che l’ingaggio per questo tipo di professionista si aggira sui 3 mila dollari ad evento, ecco qui di seguito qualche utile consiglio per gestire il matrimonio sui social network con il buono e sano fai-da-te. Ma da dove cominciare? Innanzitutto creando un evento su Facebook e invitando tutti coloro tra gli invitati che hanno un profilo social (tra figli e nipoti sarà possibile raggiungere davvero tutti, anche i nonni!).

Instagram ovviamente sarà perfetto per le foto, che diventeranno un vero e proprio album di nozze (attenzione alla scelta dell’hashtag). Parlando di hashtag non si può dimenticare Twitter, che aiuta molto nella condivisione e ha il potenziale per creare botta e risposta esilaranti.

Partecipazioni online: gli annunci delle imminenti nozze viaggiano sul web e arrivano ai destinatari tramite e-mail o siti dedicati all’evento ma soprattutto attraverso i social network (Facebook in testa). I più esperti dotati di estro e originalità riescono a disegnare i propri inviti con Photoshop, inserendo una foto dei futuri sposi e una frase simpatica per invitare parenti ed amici ad unirsi alla festa.

Ma sul web impazzano anche i video-invito per stupire “in diretta” i propri invitati. In ogni partecipazione si inseriscono i bigliettini con user e password per accedere al sito dell’evento e indirizzo web della lista nozze online.

Il menù? Su Facebook vengono postate tutte le possibili opzioni e tramite un sondaggio tra gli invitati si realizza (si spera!) il menù perfetto, che include segnalazioni di intolleranze ed allergie nonché di regimi alimentari particolari come ad esempio nel caso d’invitati vegetariani e vegani.

Si evitano gli sprechi e i sovrapprezzi dell’ultimo minuto, con un notevole risparmio non solo economico.

Hashtag legato all’evento e logo: c’è chi ovviamente non vuole rinunciare ad alcun tipo di dettaglio e pensa in anticipo a realizzare un logo (magari con le iniziali degli sposi stilizzate) per contraddistinguere ogni profilo social e ogni tipo di pubblicazione; e poi bisogna pensare a creare un hashtag legato all’evento da diffondere adeguatamente tra gli invitati che in questo modo potranno utilizzarlo per foto e selfie.

- Cosa fare durante la festa per promuovere e condividere ogni momento sui social?

Innanzitutto sarebbe bene assicurarsi che la location disponga di una linea wi-fi per gli ospiti e prevedere in anticipo a stampare le credenziali di accesso su cartelli ben in vista in sala.

E all’indomani della festa? Scaricare l’album di nozze! Ovviamente tutti i tweet, le foto e i post verranno raccolti in un vero e proprio e-book, che potrà essere scaricato online e diventare un caro ricordo per tutti gli invitati, soprattutto per quelli che non hanno potuto partecipare e si sono divertiti ed emozionati vivendo il matrimonio sui social network.

Ci sono strumenti studiati ah hoc per il crowdsourcing di foto di matrimonio e disponibili online.

Piccola curiosità: un’indagine condotta dal Georgia Institute of Technology e presentata a marzo 2015 alla iConference della California ha messo in evidenza come ben il 69% dei futuri sposi abbia abbandonato “l’io” cominciando a parlare di “noi” sui social in prossimità del matrimonio. L’utilizzo di parole come famiglia e figli è aumentato del 219% così come l’uso di verbi al futuro, che registrano un incremento del 62% dopo il fatidico sì.